Articoli

Come cambiare o ripristinare l’icona di Pantheon Files in Elementary OS 5 Juno

Se desideri modificare l’icona predefinita di Pantheon File manager in Elementary OS 5 Juno, oppure semplicemente perchè manca dopo qualche aggiornamento, la prassi da seguire è semplicissima.

Le impostazioni predefinite e l’icona delle applicazioni installate in eOS 5, che vengono utilizzate per le applicazioni, si trovano nella cartella /usr/share/applications.  Quindi per ripristinare o modificare l’icona di Pantheon Files (file manager) basterà aprire il file io.elementary.files.desktop , andare nella sezione Icon e modificare il valore della riga in base alla lingua del proprio sistema. Quindi se stai usando la lingua Italiana, basterà modificare la riga Icon[it] con il valore di default system-file-manager (Icon[it]=system-file-manager). Se invece vuoi usare una icona personalizzata, inserire come valore il percorso completo del’icona da usare, prassi che comunque non consiglio poichè eOS vuole mantenere una sua originalità.

 

 

Ti laurei in informatica e scopri che il lavoro che ti aspetti non c’è…

Per anni si è parlato di realizzazione professionale nell’ambito dell’informatica e in Italia sono nati istituti scolastici superiori con lo scopo di preparare gli studenti all’accesso all’università. Da qualche decennio in Italia si continua a parlare del mondo dell’informatica come la nuova frontiera del lavoro per poi scoprire che il vero sbocco professionale non c’è.

Perchè non c’è? E’ vero o falso?

Per me è vero perchè il mercato italiano non è in grado di accogliere tutta la mole di laureati in informatica dato che oltre la crisi imprenditoriale, intendo la criinformatica1si manageriale degli imprenditori, vi è un mercato saturo e indisposto alle assunzioni se non legate ad un progetto. In genere di questi tempi chi si laurea in informatica finisce a fare principalmente lo sviluppatore di software che a mio avviso sminuisce lo scopo della laurea dato che per sviluppare non hai bisogno di esserlo. Infine per non farla lunga cito un altro esempio che mi disgusta, l’esempio è il livello degli argomenti sui linguaggi di sviluppo trattati in varie università. Si studia senza l’uso di IDE e con versioni dei linguaggi anni indietro rispetto a quelli presenti nel mercato in quello stesso momento, per non dire che all’Università si parla “quasi soltanto” di JAVA.

Insomma se ti stai laureando in informatica non ti aspettare che li fuori ci sia qualcuno che freme per assumerti e darti uno stipendo adeguato. Hai la scelta di andare fuori dall’Italia oppure se hai fortuna dirigerai qualche progetto e se ne avrai meno farai lo sviluppatore di software a 600 euro al mese. Altro consiglio, non fossilizzarti soltanto sugli argomenti trattati all’università, guarda anche il mondo e li fuori troverai molte altre cose che i professori non ti diranno, se no rischi che alla laurea avrai il pezzo di carta ma conoscerai argomenti non più attuali da anni…

In bocca al lupo…

 

Come configurare la lista dei server mirrors su Manjaro Linux

Se state installando Manjaro Linux e non avete trovato nessun pacchetto disponibile da installare, molto probabile che non sia stata configurata la lista dei mirrors da cui prelevare i database degli aggiornamenti e dei software installabili.

Si risolve facilmente aprendo una finestra di terminale e digidando il comando di seguito indicato:

Aprire terminale e digitare:

 sudo pacman-mirrors -d

Virtualbox o VMWare Workstation?

virtual-logoLa domanda sorge spontanea nel momento in cui hai bisogno di usare la virtual machine in rete locale tra host e guest ovvero quando dall’host devi collegarti ai servizi attivi nella macchina guest. Bene a quanto pare, leggendo in giro tra i forum e facendo esperienza con la mia installazione locale, Virtualbox crea qualche problema mentre VMWare Workstation al primo tentativo mi ha permesso di connettermi in http alla macchina guest senza problemi e in configurazione NAT.

Il mio obiettivo era installare in virtuale un LAMP server completo su una distribuzione Ubuntu Server 14.04 64bit, e collegarmi in http utilizzando il browser del mio pc (Ubuntu 16.04 (64 bit) cosa che è avvenuta in modo naturale utilizzando VMWare Workstation.

A questo punto mi interrogo su una cosa, è un bug di Virtualbox? Una svista? Un problema su Linux? Pare proprio che non vada bene anche in Windows se utilizzato in rete.

 

FAST RdesktopGUI, automatizzare connessioni terminal server da Linux

E’ appena uscito RdesktopGUI, un tool che permette di automatizzare la connessione a Windows Terminal Server da ambienti Linux, macOS e Unix in genere.

Puoi impostare diverse configurazioni di connessione a vari server e per ognuno di essi specificare, risoluzione video, stampante da connettere e credenziali di accesso il tutto graficamente senza impartire nessun comando da terminale.

Che aspetti…? Scaricalo adesso!

RdesktopGUI è open source…