Arch Linux verso Cinnamon con il progetto CinnArch

Molti sanno che Arch Linux è una distribuzione di Linux particolarmente vicina ad utenti esperti sul piano tecnico e questa è una forte limitazione per la sua diffusione tra i comuni mortali. Il mondo Linux è sempre in fermento oltre che essere al centro di una campagna diffamatoria senza senso ma non per questo si ferma anzi credo sia un buon impulso per il suo sviluppo. A differenza di sistemi operativi non open source, una stessa installazione di Linux può avere diversi ambienti grafici e proprio su questi si sono evidenziate molte novità. Accanto agli storici ambienti desktop come GNOME e KDE ne sono comparsi altri ed uno in particolare lo ritengo supremo: sto parlando di CINNAMON.

Realizzato dal team di sviluppo di Linux Mint è stato reso perfetto ed installabile su qualsiasi altra distribuzione Linux ma molti team di sviluppo lo hanno visto come una minaccia più che una opportunità.

Un bel passo in avanti e del tutto logico è stato fatto da un team di sviluppo che si è prefissato un obiettivo semplice come quello di creare una distribuzione Linux nuova che facesse sposare Arch Linux con Cinnamon. Così è nato CinnArch ovvero l’unione tra un sistema veloce quale ArchLinux e un ambiente grafico supremo, moderno ed efficiente quale Cinnamon oltre al tentativo di rendere ArchLinux installabile da utenti normali ma che purtroppo al momento non è del tutto così.

Una scelta vincente quella di CinnArch.

 

 

Google acquisisce Motorola

Google ha acquisito, per 12,5 bilioni di dollari, Motorola Mobility. La fusione trai due colossi, oltre che essere un’impresa finanziaria colossale, è avvenuta di comune accordo e in questo modo sia Motorola che Google vanno a vantaggio reciproco poichè ambedue in settori diversi sono leader indiscussi. Google lascerà Motorola sempre come attività di business separata entrando a pieno titolo nei dispositivi mobili che vanno ad integrarsi perfettamente con tutti i servizi web offerti da esso stesso. Il risultato sarà proprio di massimo apprezzamento per gli utenti perchè non dimentichiamo che Google è proprietario della piattaforma Android che è stata appositamente creata per i dispositivi mobili.

Ne vedremo delle belle è assicurato!

Linux, Windows e Mac la guerra del nulla

sistemaoperativoUn pensiero del tutto personale sui principali sistemi operativi, tratto da un mio commento ad un post su un blog di settore che voglio condividere qui con i miei lettori.

Signori io penso che Linux sia nato per essere “chiuso” o “ristretto” altrimenti non sarebbe una vera alternativa valida perchè sarebbe un clone. Linux è degno di chi lo apprezza e di chi ne apprezza gli sforzi di chi ci lavora sodo. Linux è una macchina veloce con sotto il cofano molti cavalli ma non è detto che debba piacere a tutti. Linux è un mondo in cui il marketing aziendale non attecchisce molto perchè è pieno di esperti che sarebbe difficile da “prendere in giro”. Personalmente sono passato a Linux in modo permanente da un paio d’anni o poco più e lo trovo molto meno stressante di windows sotto molti punti di vista primo fra tutti la sicurezza che riesce a trasmetterti. E’ come viaggiare in autostrada con una bella auto comoda e sicura anche alle alte velocità.
Signori Linux è ciò che Windows e Mac non sono ovvero solo due marchi registrati che giocano al rifacimento visivo continuamente.
Per quanto mi riguarda sono contento di usare Linux principalmente e poi di usare Windows per testare i software multipiattaforma che realizzo su Linux e di non guardare nemmeno il Mac.
Sono contento allo stesso modo di reinstallare i sistema ogni 6 mesi quando escono le nuove versioni ma non mi pesa per niente perchè l’installazione avviene in modo sereno e alla fine si sa che dopo l’installazione occorre comunque fare una verifica ed ottimizzare ciò che si è installato.
L’ottimizzazione del sisstema è naturale che avvenga nella fase successiva all’installazione. Chi vuole un sistema out-the-box mente a se stesso perchè dopo qualche giorno o mese vuole o non vuole, con tool e senza tool le mani ce le mette sopra e mi insegna mia figlia che sul suo w8 installa una marea di personalizzazioni. Lasciamo stare Linux per com’è e godiamo dell’enormità di distribuzioni che ci offre sapendo che non potrà mai eguagliare windows e mac non perchè sia peggio ma soltanto perchè sul piano del marketing investe meno soldi di tutti.

Eseguire file con estensione .run su linux

I file .run sono dei file eseguibili in ambiente linux e che servono ad installare applicazioni prodotte da terze parti come ad esempio un database server o un sistema di programmazione come Netbeans o altri. Quando si tenta di eseguire questi file viene generato un errore di esecuzione poichè per eseguirli viene richiesta l’autorizzazione come super user e che il file sia autorizzato ad essere eseguito.

Allora come fare per lanciare questo file .run?

  1. lanciare una finestra di terminale;
  2. eseguire il comando: chmod +x <nomedelfile>.run (concede i diritti di esecuzione)
  3. eseguire il comando: sudo ./<nomedelfile>.run (esegue il file come super user)

Semplice…