Microsoft Skype è realtà

Ne hanno parlato i telegiornali di tutto il mondo dell’acquisto di Skype da parte di Microsoft superando le offerte di Facebook e google.

Ad essere sincero credo che il famoso detto “tra i due litiganti, il terzo gode…” sia molto in linea con ciò che accaduto in questi giorni. Microsoft entra così nel mondo della telefonia web e da oggi in poi svilupperà sicuramente più protocolli che andranno ad arricchirei propri prodotti. Un esempio può essere un Windows Phone 7 perfettamente integrato nel web senza bisogno di applicazioni di terze parti. Ma possiamo dircelo in fondo che il vero obiettivo è creare qualcosa di più potente e accattivante di FaceTime della Apple.

Nei prossimi mesi ne vedremo delle belle nel frattempo vediamo cosa si inventeranno i due ex-pretendenti per aprire una nuova sfida.

 

Mint la distribuzione Linux elegante

Linux ormai è un sistema operativo di tutto rispetto giunto ad un livello di aggiornamento e affidabilità da non invidiare nessun altro sistema operativo. Quindi Basta!! pensare che sia un sistema operativo di nicchia che per essere usato richiede una preparazione scientifica. Esistono diverse distribuzioni in rete, basta citare Debian, Ubuntu, Centos e molti altri che ormai hanno un livello di semplicità nella installazione incluso il suo aggiornamento che non richiedono nessuna esperienza tecnica per poterlo fare.

Negli ultimi tempi ci sono delle distrubuzioni nate da quelle citate prima che sono ancora più semplici e che sono fornitissime di tanto software gratuito da fare invidia ai sistemi a pagamento tradizionali. Una delle distribuzioni più quotate del momento è  Linux Mint, un derivato della Ubuntu e Debian molto potenziato, abbellito, reso molto più elegante e fornitissimo di driver multimediali.

Linux Mint è assolutamente da avere, dentro ci trovi tutto dai sistemi di programmazione ai software d’ufficio non per ultimi OpenOffice e LibreOffice oppure a tanti giochi, programmi di posta come Evolution e decisamente molto altro.

Se nel tuo pc hai già Windows, puoi installare Linux Mint e in fase di avvio del pc potrai scegliere quale avviare tra i due e la cosa sicura è che i due sistemi conviveranno senza alcun problema sullo stesso pc.

Di Linux Mint ne esistono diverse distribuzioni ma con diversi ambienti grafici ne cito alcuni, la versione LXDE, KDE, GNOME sono tutte uguali tranne che per l’interfaccia grafica, io personalmente uso la GNOME che trovo molto più originale e graziosa delle altre non per ultimo credo sia la più professionale.

Prova linux…

OnLive Desktop porta Windows a passeggio

OnLive Desktop è un nuovo servizio online grazie al quale ognuno può usare un ambiente completo di Windows 7 incluso di MSOffice in viaggio da un pc, da un tablet o da un mac.

E’ una soluzione semplice ed immediata, non richiede l’acquisto di server, ne di licenza Windows ma basta creare un account free per disporne con uno spazio disco di 2Gb. Esistono altre forme di account a pagamento che offrono altri vantaggi come ad esempio uno spazio disco più grande.

Al momento OnLive Desktop può essere usato da tablet Android e da iPad e tra non molto sarà disponibile anche per PC, MAC e TV.

 

LibreOffice è arrivato…

Negli ultimi giorni con largo anticipo sulla data prevista per la sua uscita ufficiale, è stata rilasciata la versione 3.3 di LibreOffice la prima in assoluto. Si tratta di una suite di programmi per ufficio completo di videoscrittura, presentazione, foglio di calcolo, database. Il progetto prende vita grazie ad una comunità di programmatori che dopo essersi staccati dal progetto originario OpenOffice hanno continuato lo sviluppo introducendo nuove funzioni. La scissione è stata causata dall’acquisizione di Sun da parte della Oracle e da qui anche per i commenti strani di quest’ultima società nei confronti del software opensource. Infatti c’era il rischio che OpenOffice fosse stato insabbiato per rallentare il suo sviluppo a favore di altre varianti commerciali dello stesso prodotto.

LibreOffice, provalo lo trovi per tutti i sistemi windows, linux e mac.

Posta elettronica certificata, un obbligo per le società…

Come stabilito dal D.L. 185/2008 tutte le aziende costituite in forma societaria hanno tempo sino al 29/11/2011 per comunicare la propria casella PEC al Registro delle Imprese. Ciò comporta l’obbligo per dette società di dotarsi di una casella di posta elettronica certificata.

A cosa serve la Posta Elettronica Certificata? Serve per inviare comunicazioni come se fossero delle raccomandate e totalmente validi ai fini legali come se avesse un timbro postale.

Per attivarla basta scegliere tra le innumerevoli possibilità offerte dal web sia a pagamento come Netsons PEC o inizialmente gratuite come Aruba PEC.

Resta la possibilità gratuita per le persone individuali di utilizzare la PEC del Governo Italiano