A sostegno di LibreOffice

LibreItaliaLogoCorniceLibreItalia è la nota associazione italiana affiliata al progetto opensource della più nota suite per ufficio LibreOffice. Organizza eventi ed iniziative per far conoscere al meglio LibreOffice in  Italia. Da qualche settimana ne faccio parte essendo diventato socio sostenitore in quanto assiduo utilizzatore di LibreOffice sin dalla sua nascita preferendolo di gran lunga al suo predecessore OpenOffice.

L’associazione ha da poco rilasciato un ebook gratuito su LibreOffice.

 

 

 

 

Creare file MP3 in due click.

Vuoi creare un file MP3 e stai cercando qualche utilità per farlo?

Bene!! Prova FAST CreaMp3 con due click stai già registrando la tua voce o qualsiasi altra cosa per creare un file Mp3 per il tuo smartphone, cellulare o qualsiasi altro uso ne devi fare. Puoi decidere anche durata e qualità dell’audio!

Insomma uno strumento piccolissimo nelle dimensioni ma potentissimo e assolutamente GRATUITO!!!

Provalo…

Scarica da qui

LibreOffice è arrivato…

Negli ultimi giorni con largo anticipo sulla data prevista per la sua uscita ufficiale, è stata rilasciata la versione 3.3 di LibreOffice la prima in assoluto. Si tratta di una suite di programmi per ufficio completo di videoscrittura, presentazione, foglio di calcolo, database. Il progetto prende vita grazie ad una comunità di programmatori che dopo essersi staccati dal progetto originario OpenOffice hanno continuato lo sviluppo introducendo nuove funzioni. La scissione è stata causata dall’acquisizione di Sun da parte della Oracle e da qui anche per i commenti strani di quest’ultima società nei confronti del software opensource. Infatti c’era il rischio che OpenOffice fosse stato insabbiato per rallentare il suo sviluppo a favore di altre varianti commerciali dello stesso prodotto.

LibreOffice, provalo lo trovi per tutti i sistemi windows, linux e mac.

Rilasciato MS Office 365

E’ ufficiale, Microsoft ha rilasciato ultima versione della celebre suite d’ufficio MS Office. Con questo nuovo prodotto comincia l’era delle applicazioni cloud ovvero online. Proprio così, con Office 365 lavori online direttamente su server centralizzati e senza bisogno di acquistare tutto

il pacchetto come era solito fare in precedenza. Per usare il pacchetto basta pagare un canone mensile a partire da circa 5€ a circa 30€ è infatti questo è il costo della licenza per utente che include prodotti come Exchange 2010, Lync 2010, Sharepoint 2010, Office online con Word, Excel, Outlook e Powerpoint.

Nel canone mensile è comunque incluso l’uso di un pacchetto Office tradizionale nella versione professional da installare sul proprio pc pur rimanendo allineati ai documenti online.

In questo modo Office365 affronta la delicata questione di come rendere fruibili e condivisibili i docmenti degli utenti in ambienti dove è importante lavorare in modo condiviso.

Di seguito riporto i links utili per le varie versioni della suite.

 Piano d’uso E3

Piano d’uso K2

Piano d’uso P1

Piano d’uso Professional Plus

 

PaleMoon, mette il turbo a FireFox.

Negli ultimi tempi navigare con Firefox è diventato meno fluido che in tempi passati poichè le nuove funzionalità del noto browser si sono scontrate con la realtà. Infatti sembra proprio, ma più che altro è una certezza, che Firefox abbia perso il primato di browser veloce rispetto a tutti gli altri concorrenti primo fra tutti con Chrome se parliamo di sistemi windows.

Mia idea personale è che non bastano le estensioni a migliorare le performance di velocità di Firefox poichè è un problema che nasce all’interno del codice stesso in base ai sistemi operativi in uso. Se infatti prendiamo Firefox e lo usiamo su sistemi Linux notiamo che è più performante che in sistemi windows quindi il problema è l’esecuzione del codice in base all’ambiente in uso.

Ecco allora che all’orizzonte si intravede “PaleMoon” un altro browser che tenta di promettere “la luna” agli utenti di Windows cercando di riportare Firefox alla velocità iniziale. PaleMoon è il fratello di Firefox poichè è il risultato di una ottimizzazione del codice stesso di Firefox tutto a favore della velocità di esecuzione e dell’assoluta compatibilità.