L’innominabile Facebook

Alzi la mano chi non ha mai sentito nominare il termine FACEBOOK tra amici, parenti, televisione, giornali, radio e chi ne ha più ne metta.

Viene da farsi una domanda in modo serio.

Poichè Facebook prima di essere un social network è una società di capitali è corretto che si nomini ovunque?

Oppure…

ET’ corretto invitare clienti, utenti, telespettatori e cittadini ad iscriversi a Facebook all’interno di un programma radio o tv?

Forse dovremmo darci delle risposte serie su questo argomento poichè che io ricordi è INNOMINABILE qualsiasi marchio societario all’infuori degli sketch pubblicitari in tv o radio. Se è così allora vuol dire che facebook ha avuto un ritorno di pubblicità ed immagine senza pagare nulla a nessuno anzi ha proprio cavalcato l’onda avendone un enorme ritorno in barba a tutti quei social network che nessuno ha mai nominato in tv o radio.

I nostri vicini francesi, secondo quanto riporta Fullpress, nota rivista italiana, hanno deciso di porre fine a tutto questo vietando per legge la promozione gratuita di facebook su televisione e radio. Non è corretto che SOLO facebook si avvantaggi di ciò che per gli altri è vietato e del tutto in barba alla concorrenza leale.

Credo che la Francia possa essere di esempio legittimo per quanto riguarda il rispetto delle norme di mercato per garantire una sana concorrenza.