Ricerca sociale o lesione alla privacy?

Secondo un accordo stipulato tra Microsoft e FaceBook, quest’ultimo autorizza la ricerca al suo interno attraverso il motore di ricerca BING riportando così nelle ricerche effettuate sul web dei contenuti interni a facebook. Principalmente gli algoritmi di ricerca pescano informazioni utili alla ricerca attraverso il meccanismo dei “Mi piace” di FaceBook per cui sono interessati non soltanto i contatti di un profilo ma di tutti quelli che cliccando un “mi piace” non sono tra i contatti di una persona.

Ovviamente il tutto per essere funzionante si deve essere loggati su facebook al momento di fare la ricerca da BING ed aver abilitato i cookies sul proprio browser cosa che diversamente non funzionerebbe.

Beh mi chiedo se questo sia un avanzamento della tecnologia in nostro aiuto o non so possa costituire un allarme di lesione della propria privacy in quanto un motore di ricerca leggendo i miei dati di accesso a facebook lo contatta richiedendo informazioni sui “Mi piace” che chiunque ha cliccato sui miei contenuti pubblicati.

A ognuno le proprie riflessioni…

 

Republished by Blog Post Promoter

Potrebbero interessarti anche: