Steve Jobs l’uomo del futuro

Si è spento dopo una lunga malattia Steve Jobs il fondatore di Apple che negli anni ha rappresentato la visione del futuro della tecnologia inventando sistemi informatici di tutto rispetto. L’evoluzione della Apple è andata avanti grazie alla sua intuizione geniale riuscendo a creare oggetti informatici multimediali in grado di offrire stabilità e qualità nel lavoro principalmente professionale.

La Apple è in lutto e con essa tutto il mondo informatico e tecnologico in genere.

Chi volesse dare le proprio condoglianze può farlo sul sito della Apple nella pagina a lui dedicata

Rimane un interrogativo adesso: Apple riuscirà a continuare come prima senza l’appoggio del sua mente geniale…? Vedremo…

iPadiPhoneiPodiOSiMiniiMax e che pallooooooooooniiiiiiiiiiiiii

appleNon hai una mela? Non possiedi un iPhone? Non usi l’iPad? Ma come sei combinato? Non lo sai che sono cose che ti servono e che nessuna azienda oltre Apple ce le regala? Allora sii COOL e fatti una mela!

C’era un tempo, non molto tempo fa, in cui la mela era solo un frutto che si mangiava, poi divenne un’azienda di nicchia che realizzava “potenti” pc particolari. Questi pc erano equipaggiati molto bene ed avevano un costo decisamente più alto degli altri che potevano possedere i comuni mortali. Vedevi un Mac e dicevi “uh che bello com’è elegante ed efficiente” e soprattutto era composto da parti che altre case costruttici di pc non usavano e primo fra tutti il processore. Il loro costo più alto era giustificato dalla diversità rispetto a simili prodotti e dalla elevata efficienza. Dopo qualche tempo avvenne che strutturalmente il Mac divenne uguale ad un normale pc che trovavi nel mercato ovvero non avevano più processori PowerPC bensì montavano normali processori Intel.

Da allora tutta la mela divenne “i” solo lui sembrava sfuggirne ma durò poco, ne fu costretto e quindi diventò iMac.

Tutta la mela è diventata una semplice “i” e oggi per molti non basta più dire “Telefonino” o “Tablet” o “Notebook” perchè non sei figo se non li chiami “iPhone” e “iPad” e “iMac”. Non sei nessuno se non ne possiedi almeno uno!!! Vuoi perderti pure il lettore mp3? Naaaaaaaaaa devi essere di tendenza e dire “iPod” quindi corri subito ad acquistarlo.

Vogliamo parlare dell’uso che ne viene fatto di un iPhone o di un iPad e da chi lo usa?

Se solo guardiamo le file che si creano per entrare nei negozi della mela e da chi sono composte possiamo dire più della metà sono ragazzi? Ma siiiii!!!

Si sa che in genere i ragazzi usano lo smartphone principalmente per chat o messaggi dentro e fuori dai social network e quindi di riflesso vuol dire che allo stesso modo usano un iPhone!!!!

Wow che bello! Ho speso un casino per un iPhone e che ci faccio? Wowwwwwwwwwww sms e chat… Wowwwwwwwwwww so figoooooooooo!!!

Insomma non la voglio fare lunga la storia ma credo che sia  importante stare attenti per non cadere nella rete del marketing perchè vi si rimane impigliati ed imprigionati con l’unica certezza data dallo svuotamento delle tasche per qualcosa che potremmo comprare a meno prezzo e che paradossalmente potrebbe servirci di più.

Ma che fai? Sei ancora qua? Non hai acquistato ancora un iPhone corriiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii in un negozio ed entra nel club dei figoniiiiiiiiiiiiiiii!!!

Oppureeeeeeeeeeeeee vai ad acquistareeeeeeeeeeeeee un S4444444444444 viaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

Stai attento alla rete, mica c’è solo Apple trovi pure Samsung che la copia!!!! Wowwwwwwwwwwww

FAST non supporterà MAC

I software da me realizzati all’interno del progetto FAST non saranno mai disponibili per (MAC) OS X ma solo per Windows e Linux. Motivo di questa scelta è la pretesa di Apple all’acquisto di un suo framework proprietario per programmatori affinchè le applicazioni prodotte siano compatibili.

Nessuna società e comunità mondiale pretendono l’acquisto di qualcosa di loro PROPRIETA’ per permettere ad applicazioni gratuite di essere eseguite sul loro sistema operativo.