Se l’aggiornamento di Linux si blocca…

updateGli aggiornamenti di un sistema operativo che si tratti di Linux o altri sono operazioni importanti da effettuare sempre quando viene proposto dallo stesso sistema operativo.

Nel caso di versioni di Debian, Ubuntu e loro derivate può succedere che durante la fase di aggiornamento il pc si blocchi (se si tratta di un vecchio pc in vita da un decennio) o la stessa applicazione che esegue l’aggiornamento va in crash. Molte volte dipende da una lista dei pacchetti di aggiornamento danneggiata e si può risolvere eseguendo alcune operazioni semplici da terminale.

Per effettuarle basta aprire una finestra di terminale e digitare in sequenza i comandi seguenti:

sudo apt-get clean
sudo apt-get update
sudo apt-get upgrade
sudo apt-get autoremove
sudo apt-get autoclean

Come mantenere la luminosità dello schermo su Ubuntu e derivate, con alimentazione a batteria quando le impostazioni di sistema non funzionano

Oggi vi presento una delle possibili soluzioni ad un problema che in alcuni casi risulta abbastanza fastidioso come l’abbassamento drastico della luminosità dello schermo di un portatile con linux, quando si passa dall’alimentazione di rete a quella a batteria, anche se le impostazioni della luminosità di sistema impongono di non abbassarla.

Preciso che questa non è la soluzione delle soluzioni ma nei casi sopracitati può risultare molto valida poichè rispetta le funzionalità del sistema operativo senza forzature.

Detto questo procediamo!

I prerequisiti per questa configurazione sono i seguenti:

  1. presenza di  acpi (Advanced Configuration and Power Interface) e il driver Backlight;

In genere dovrebbe essere già presente o al massimo disattivato, nel caso che non sia attivato attivarlo seguendo le direttive in base alla distribuzione.

Verificare attraverso il gestore file che esistano i percorsi (cartelle):

  • /etc/acpi/
  • /etc/acpi/events
  • /sys/class/backlight/acpi_video0/

Se esistono possiamo procedere aprendo, sempre dal gestore file, il file

/sys/class/backlight/acpi_video0/max_brightness

prendendo nota del valore che contiene poichè questo rappresenta il valore massimo che può assumere la luminosità dello schermo principale.

Apriamo una finestra di terminale e digitiamo:

sudo gedit /etc/acpi/power.sh

aggiungiamo alla fine del file il testo seguente:

echo 7 | sudo tee  /sys/class/backlight/acpi_video0/brightness

ATTENZIONE, MODIFICARE IL VALORE 7 CON IL VALORE DI CUI AVETE PRESO NOTA PRIMA

Salvare il file e riavviare il sistema.

Quello che abbiamo fatto non è altro che impostare la luminosità al massimo in modo automatico quando entra in funzione l’alimentazione a batteria usando il normale evento di sistema che viene scatenato appena viene a mancare l’alimentazione di rete.

Ripeto che questa soluzione È VALIDA QUANDO NON FUNZIONA LA NORMALE IMPOSTAZIONE DI SISTEMA CHE EVITA L’ATTENUAZIONE DELLA LUMINOSITA’ DELLO SCHERMO.

Mint la distribuzione Linux elegante

Linux ormai è un sistema operativo di tutto rispetto giunto ad un livello di aggiornamento e affidabilità da non invidiare nessun altro sistema operativo. Quindi Basta!! pensare che sia un sistema operativo di nicchia che per essere usato richiede una preparazione scientifica. Esistono diverse distribuzioni in rete, basta citare Debian, Ubuntu, Centos e molti altri che ormai hanno un livello di semplicità nella installazione incluso il suo aggiornamento che non richiedono nessuna esperienza tecnica per poterlo fare.

Negli ultimi tempi ci sono delle distrubuzioni nate da quelle citate prima che sono ancora più semplici e che sono fornitissime di tanto software gratuito da fare invidia ai sistemi a pagamento tradizionali. Una delle distribuzioni più quotate del momento è  Linux Mint, un derivato della Ubuntu e Debian molto potenziato, abbellito, reso molto più elegante e fornitissimo di driver multimediali.

Linux Mint è assolutamente da avere, dentro ci trovi tutto dai sistemi di programmazione ai software d’ufficio non per ultimi OpenOffice e LibreOffice oppure a tanti giochi, programmi di posta come Evolution e decisamente molto altro.

Se nel tuo pc hai già Windows, puoi installare Linux Mint e in fase di avvio del pc potrai scegliere quale avviare tra i due e la cosa sicura è che i due sistemi conviveranno senza alcun problema sullo stesso pc.

Di Linux Mint ne esistono diverse distribuzioni ma con diversi ambienti grafici ne cito alcuni, la versione LXDE, KDE, GNOME sono tutte uguali tranne che per l’interfaccia grafica, io personalmente uso la GNOME che trovo molto più originale e graziosa delle altre non per ultimo credo sia la più professionale.

Prova linux…