Converti audio e video in modo semplice senza perderci la testa con FFMpeg e WinFF

ffmpeg-logo logo-winff-100Ti è mai capitato di doverti trovare davanti alla tua prole e alla domanda “papy il film non si vedeeeeee, trasformaloooooooo!!” tu incredulo non sai che rispondere e allora li capisci che tuo/a figlio/a ne sa più di te? Bene!! E’ arrivato il momento che tu come me ti trasformi in un convertitore di file audio e video senza perderci la testa però ed usando un solo software.

Che tu usi windows o linux ha poca importanza perchè il software che ti serve lo trovi per ambedue quindi procediamo!!

Per iniziare ti serve:

  • Il sistema di conversione FFMpeg con tutti i codec multimediali;
  • WinFF  che ci aiuta ad usare il sistema FFMpeg;

Se il tuo sistema operativo è LINUX (assumiamo una distribuzione più diffusa come Ubuntu e tutte le derivate) procedi così:

  1. FFMpeg è già installato su Ubuntu ma senza codec aggiuntivi;
  2. Installa il pacchetto dei codecs aggiuntivi ubuntu-restricted-extras da terminale con sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras
  3. Installa WinFF da terminale con sudo apt-get install winff

Le installazioni le puoi fare anche dal software manager o dal gestore dei pacchetti quindi non sei obbligato ad usare il terminale.

Fatto tutto, avvia WinFF dal menu delle applicazioni MULTIMEDIA e divertiti a convertire qualsiasi file multimediale in vari formati come ad esempio:

un film in dvd -> in XVID (DIVX) e molto molto altro…

Se il tuo sistema operativo è WINDOWS (qualsiasi versione dalla 95 al 8) procedi così:

  1. Scarica ed installa la versione 32 o 64 bit di FFMpeg per windows
  2. Scarica ed installa la versione 32 o 64 bit di WinFF per windows

Avvia WinFF da programmi e divertiti a convertire…

winff

Ad un certo punto non ci si capisce quasi niente

Il termine GNU indica un sistema operativo distribuito come software libero quindi gratuitamente utilizzabile, liberamente ispezionabile e per chi ne ha le capacità anche modificabile. In questo modo un sistema operativo risulta più trasparente oltre che più sicuro, permettendo il meno possibile l’azione di essere spiati, ad esempio dallo sviluppatore dello stesso sistema. Detto questo, appare ben chiaro quale sia l’obiettivo di un software libero appartenente a GNU, cosa molto meno chiara è il sentire usare un termine quasi sconosciuto nel mondo linux, almeno per me, come “GNUlebano”.

Continue reading Ad un certo punto non ci si capisce quasi niente

REMMINA, il tuttofare per il desktop remoto

Remmina è quanto di più recente client linux disponibile per collegarsi a desktop remoti di vari sistemi operativi tra cui Windows Terminal Server, NX, XDMCP, VNC ed anche accedere a server SSH e SFTP.

Siamo in presenza quindi di un unico software client per molteplici connessioni contemporanee navigabili con un sistema a schede in un’unica finestra linux.

A mio avviso Remmina rappresenta la vera soluzione linux alla connessione dei desktop remoti in assoluto.

Mint la distribuzione Linux elegante

Linux ormai è un sistema operativo di tutto rispetto giunto ad un livello di aggiornamento e affidabilità da non invidiare nessun altro sistema operativo. Quindi Basta!! pensare che sia un sistema operativo di nicchia che per essere usato richiede una preparazione scientifica. Esistono diverse distribuzioni in rete, basta citare Debian, Ubuntu, Centos e molti altri che ormai hanno un livello di semplicità nella installazione incluso il suo aggiornamento che non richiedono nessuna esperienza tecnica per poterlo fare.

Negli ultimi tempi ci sono delle distrubuzioni nate da quelle citate prima che sono ancora più semplici e che sono fornitissime di tanto software gratuito da fare invidia ai sistemi a pagamento tradizionali. Una delle distribuzioni più quotate del momento è  Linux Mint, un derivato della Ubuntu e Debian molto potenziato, abbellito, reso molto più elegante e fornitissimo di driver multimediali.

Linux Mint è assolutamente da avere, dentro ci trovi tutto dai sistemi di programmazione ai software d’ufficio non per ultimi OpenOffice e LibreOffice oppure a tanti giochi, programmi di posta come Evolution e decisamente molto altro.

Se nel tuo pc hai già Windows, puoi installare Linux Mint e in fase di avvio del pc potrai scegliere quale avviare tra i due e la cosa sicura è che i due sistemi conviveranno senza alcun problema sullo stesso pc.

Di Linux Mint ne esistono diverse distribuzioni ma con diversi ambienti grafici ne cito alcuni, la versione LXDE, KDE, GNOME sono tutte uguali tranne che per l’interfaccia grafica, io personalmente uso la GNOME che trovo molto più originale e graziosa delle altre non per ultimo credo sia la più professionale.

Prova linux…

Il tuo Linux perfettamente funzionante senza perderci la testa

usb-linuxTi sarai ritrovato ad essere passato ad una versione superiore, o una nuova installazione, del tuo sistema operativo Linux e magari ti sarai ritrovato con problemi che prima non avevi, ad esempio:

  • la tua chiavetta internet non funziona più;
  • oppure la tua scheda grafica non funziona come prima;
  • oppure noti che la grafica non è buona come quella che avevi prima di aggiornare;
  • oppure noti che la ventola del tuo pc è sempre al massimo;
  • oppure noti che il tuo pc riscalda tantissimo rispetto a prima.

Ecco, ti porto la mia esperienza rispetto a come installare correttamente la tua distribuzione linux preferita senza dopo ritrovarti con sorprese poco piacevoli.

Alcuni consigli:

  1. Non installare direttamente la nuova versione Linux sostituendola alla precedente;
  2. Provala sempre in modalità LIVE in modo da verificarne l’effettivo funzionamento sul tuo pc;
  3. Connettere al pc, quando è spento, TUTTE LE TUE PERIFERICHE che normalmente usi come: chiavetta internet, disco esterno, scanner, altre periferiche usb e quant’altro tu abbia già;
  4. Rispetto alla chiavetta internet, verifica SUBITO il suo effettivo funzionamento in modalità LIVE senza installare nulla;
  5. Crea la connessione a BANDA LARGA dal network manager, attiva la scheda BANDA LARGA allo stesso modo dell’attivazione della wifi sempre dal network manager e connettiti;
  6. Verifica il funzionamento della scheda wifi del pc e connettiti subito alla tua rete wireless preferita;

Se tutto questo funziona, puoi proseguire alla effettiva installazione di Linux sul tuo disco sostituendo la precedente e godendoti le nuove funzionalità del tuo nuovo sistema operativo.

La fase successiva sarà verrificare dopo l’installazione se installare o meno i driver proprietari della tua scehda grafica e di questa necessità o meno ti accorgerai se noterai che la tua CPU è sempre al massimo.

TI RICORDO DI PROCEDERE ALLA INSTALLAZIONE DEL SISTEMA SU DISCO SENZA STACCARE LE PERIFERICHE DAL PC AVVIANDO L’INSTALLER AUTOMATICO DALL’APPOSITO LINK SUL DESKTOP IN MODALITA’ LIVE

Alla fine della installazione, ti ritroverai tutte le periferiche, le connessioni wifi e banda larga già pronte e funzionanti senza ulteriori problemi che ti potresti ritrovare nella configurazione successiva.

In modo particolare i problemi successivi possono derivare dal non funzionamento della chiavetta internet malgrado sia correttamente supportata dal sistema ma non funzionante.