In arrivo Tulalip…

Si chiama Tulalip ed è l’ennesimo social network nella guerra dei social network. E’ targato Microsoft ed è in fase di studio pronto per essere realizzato.

Ma tutti questi social network resisteranno in vita una volta utilizzati?

Cioè è diventato facile aprire un’azienda camuffandola attraverso una etichetta dolce come “SOCIAL NETWORK…”

Vedremo che succederà nei prossimi mesi…

 

Microsoft Skype è realtà

Ne hanno parlato i telegiornali di tutto il mondo dell’acquisto di Skype da parte di Microsoft superando le offerte di Facebook e google.

Ad essere sincero credo che il famoso detto “tra i due litiganti, il terzo gode…” sia molto in linea con ciò che accaduto in questi giorni. Microsoft entra così nel mondo della telefonia web e da oggi in poi svilupperà sicuramente più protocolli che andranno ad arricchirei propri prodotti. Un esempio può essere un Windows Phone 7 perfettamente integrato nel web senza bisogno di applicazioni di terze parti. Ma possiamo dircelo in fondo che il vero obiettivo è creare qualcosa di più potente e accattivante di FaceTime della Apple.

Nei prossimi mesi ne vedremo delle belle nel frattempo vediamo cosa si inventeranno i due ex-pretendenti per aprire una nuova sfida.

 

Bing, Google e Yahoo! ovvero il nuovo standard…

Sembra che sia una iniziativa congiunta tra Bing, Google e Yahoo! finalizzata alla creazione di uno standard HTML per le ricerche. In pratica i webmasters interessati possono inserire nelle loro pagine nuovi tag html che vengono riconsciuti dai motori di ricerca e catalogati in base alla loro natura. Faccio un esempio: Una pagina di un sito rispetto ai dati di una persona espone la loro natura dichiarando esattamente che il primo valore è un indirizzo, il secondo valore è il numero di telefono, il terzo valore è la sua carta di credito, il quarto è la sua posizione previdenziale, il quinto è ecc… ecc…

In questa pagina trovi un esempio dei tag di una persona…

Attualmente un motore di ricerca non è in grado di “capire” se ciò che legge e indicizza di un sito è un telefono o è un indirizzo oppure altro ma semplicemente ritorna un “valore” ricercato senza sapere esattamente cosa sia. C’è da dire che questa novità costituisce di fatto la creazione di un nuovo “standard” web per catalogare le informazioni del web ma non mi risulta che al momento il W3C sia a conoscenza di questa iniziativa e mi chiedo se ciò non costituisca la volontà dle tre motori di ricerca di IMPORRE la loro linea di visione con un po di arroganza.

Lascio a voi le opportune riflessioni…