Converti audio e video in modo semplice senza perderci la testa con FFMpeg e WinFF

ffmpeg-logo logo-winff-100Ti è mai capitato di doverti trovare davanti alla tua prole e alla domanda “papy il film non si vedeeeeee, trasformaloooooooo!!” tu incredulo non sai che rispondere e allora li capisci che tuo/a figlio/a ne sa più di te? Bene!! E’ arrivato il momento che tu come me ti trasformi in un convertitore di file audio e video senza perderci la testa però ed usando un solo software.

Che tu usi windows o linux ha poca importanza perchè il software che ti serve lo trovi per ambedue quindi procediamo!!

Per iniziare ti serve:

  • Il sistema di conversione FFMpeg con tutti i codec multimediali;
  • WinFF  che ci aiuta ad usare il sistema FFMpeg;

Se il tuo sistema operativo è LINUX (assumiamo una distribuzione più diffusa come Ubuntu e tutte le derivate) procedi così:

  1. FFMpeg è già installato su Ubuntu ma senza codec aggiuntivi;
  2. Installa il pacchetto dei codecs aggiuntivi ubuntu-restricted-extras da terminale con sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras
  3. Installa WinFF da terminale con sudo apt-get install winff

Le installazioni le puoi fare anche dal software manager o dal gestore dei pacchetti quindi non sei obbligato ad usare il terminale.

Fatto tutto, avvia WinFF dal menu delle applicazioni MULTIMEDIA e divertiti a convertire qualsiasi file multimediale in vari formati come ad esempio:

un film in dvd -> in XVID (DIVX) e molto molto altro…

Se il tuo sistema operativo è WINDOWS (qualsiasi versione dalla 95 al 8) procedi così:

  1. Scarica ed installa la versione 32 o 64 bit di FFMpeg per windows
  2. Scarica ed installa la versione 32 o 64 bit di WinFF per windows

Avvia WinFF da programmi e divertiti a convertire…

winff

ReactOS, ottimo sostituto di Windows

Un nuovo sistema operativo che propabilmente si inserirà molto bene nello scenario ampio dei sistemi operativi in particolare potrebbe essere quasi una minaccia esclusivamente per Windows.

ReactOS in pratica è basato sull’architettura NT di Microsoft molto robusta e molto diffusa fino a qualche anno fa, un po meno diffusa dopo l’avvento di Windows 7 in tutte le sue varianti inclusa quella server. C’è una differenza sostanziale che lo caratterizza ed è l’obiettivo degli sviluppatori di ReactOS costituire l’alternativa libera al Windows commerciale come avere un linux alternativo ad un linux in versione commerciale e totalmente compatibile con i programmi creati per Windows quindi senza costruirne di altri. Pensa, basterà cambiare sistema operativo senza dover buttare i programmi che ci girano perchè si possono reinstallare sul nuovo ReactOS.

Cosa ne pensi?

Windows 7 64 bit fa i capricci in rete.

Se hai Windows 7 a 64 bit e lavori in rete su cartelle condivise, puoi incappare nella disavventura di non potervi più accedere e senza nessuna spiegazione logica in quanto ti viene segnalato che la password che usi non è corretta.

Di fatti si tratta di un non bene e chiaramente documentato bug che disabilita la possibilità di accedere a cartelle condivise su altri server se la data di sistema del server è più vecchia rispetto a quella del pc dove si trova W7.

Cosa fare quando succede? Basta comunicare all’amministratore di rete di modificare la data del server a quella corrente e come d’incanto tutto ricomincia a funzionare facendoti riaccedere alla cartella condivisa anche se un po avevi pensato che non ci sareste mai riusciti!!!